L’illustratore del mese: Alessandro Sanna

0

Le illustrazioni del numero di luglio-agosto 2017 sono di Alessandro Sanna.

Sono tutte tratte dal volume Essere o non essere Shakespeare. Esercizi di ginnastica visiva, Corraini 2017, uno dei suoi ultimi lavori. In un gioco tra il letterario e il visivo Sanna riesce a cogliere con abilità e ironia i mille volti del drammaturgo, utilizzando tecniche e stili diversi, in una serie quasi infinita di strabilianti esercizi che vanno dal pastiche alla creazione autonoma. Il libro ha accompagnato l’omonima mostra che si è tenuta presso la Biblioteca Teresiana di Mantova. Alessandro Sanna è nato nel 1975 a Nogara (Vr), vive e lavora a Mantova. Ha collaborato con numerose case editrici italiane e straniere tra cui Mondadori, Orecchio acerbo, Rizzoli, Enchanted, Lion Books, Grimm Press, Peter Hammer Verlag. Ha realizzato numerosi libri come autore e illustratore e illustrato libri scritti da David Grossman, Italo Calvino, Roberto Piumini, Gianni Rodari, Vivian Lamarque, Beppe Fenoglio, Folco Quilici, Massimo Carlotto e altri. Dal 2007 ha iniziato un’importante collaborazione con la casa editrice Einaudi per la quale, nel 2015, è uscito nella prestigiosa collana “millenni” il volume L’anima degli animali con scritti di Plutarco e Aristotele e le sue immagini dipinte ad acquarello. Ha esposto i suoi lavori in mostre collettive e personali. Ha vinto per tre volte il Premio Andersen: nel 2006 con Hai visto Mondrian? per il “miglior libro fatto ad arte”, nel 2009 come “miglior illustratore dell’anno” e nel 2014 con Fiume lento. Un viaggio lungo il Po per il “miglior albo illustrato”. Dal 2013 insegna illustrazione per l’editoria presso l’Accademia di belle arti di Bologna.

I suoi lavori più recenti come autore e illustratore:

Mano Felice disegna l’acqua, Panini 2012; Bruno Tognolini, Paolo Fresu, Sonia Peana, Nidi di note, Gallucci 2012; Folco Quilici, Amico Oceano, Mondadori 2012; Francesco Guccini, Culodritto, Mondadori, 2013; Strega comanda color, Panini, 2013; Pinocchio prima di Pinocchio, Orecchio acerbo, 2015; Massimiliano Tappari, Miramuri, Terre di mezzo 2015; Giorgio Sacaramuzzino, Ti regalo uno sbadiglio, Salani 2016; Crescendo, Gallucci, 2016; Rossana Campo, La figlia del re drago, Piemme 2017; Luigi Garlando, Per questo mi chiamo Giovanni, Rizzoli 2017

www.alessandrosanna.com

Condividi.