L’illustratore del mese: Massimiliano Frezzato

0

Le immagini del numero di gennaio 2016 in edicola sono di Massimiliano Frezzato.

“Max Frezz” è nato a Torino nel 1967 dove ha frequentato il liceo artistico e, giovanissimo, è arrivato secondo al concorso nazionale di fumetto di Prato. Il primo premio lo vincerà nel 1989, ma già dal 1985 i suoi primi lavori vengono pubblicati su varie riviste. Negli anni novanta insegna fumetto e illustrazione editoriale allo IED di Torino e poi in Accademia. Nel 1996 inizia la pubblicazione della saga di fantascienza I custodi del maser (Pavesio) che prosegue fino al 2005 e consta di otto volumi tradotti negli Stati Uniti (Heavy metal), in Francia (Usa Magazine), in Spagna (Norma editorial) e in altri paesi europei tra cui Portogallo, Germania, Belgio e Danimarca.
Per la gioia dei piccoli, e in generale degli occhi, illustra in modi originalissimi alcune tra le fiabe più immaginifiche e amate come Pinocchio (Edizioni Di 2009), Cappuccetto rosso (Lavieri 2014) e Peter Pan (Lavieri 2015). A questo prolifico filone appartengono anche Il gatto stregato, I randagi (Lavieri 2013, realizzato con Paolo Cossi) e il recente Frabalu. Fragola bambina lupo (Lavieri 2015). Ha tenuto numerose mostre personali, collettive e itineranti, ma nel suo blog non ama dar conto in modo minuzioso e autocelebrativo delle sue attività: preferisce che a parlare per lui siano le sue tavole e i suoi personaggi.

www.massimilianofrezzato.blogspot.com

Condividi.