L’illustratore del mese: Grégory Panaccione

0

Le illustrazioni del numero di settembre 2018 sono di Grégory Panaccione.

Grégory Panaccione studia all’École nationale supérieure des beaux-arts di Parigi e, dopo una breve incursione nel settore pubblicitario, si dedica ai fumetti e all’animazione. Lavora come storyboardista per lo studio di animazione Story, dove inizia a sperimentare diversi stili grafici. La scoperta di Hayao Miyazaki e dei suoi storyboard lo segnano per sempre. Trasferitosi a Milano, continua a dedicarsi al cinema d’animazione utilizzando il disegno in tutte le sue declinazioni: dal character design ai layouts, dagli storyboard alla regia.
Contemporanemente non interrompe il suo intenso rapporto con il mondo del fumetto che lo porterà a realizzare numerose pubblicazioni in Italia e in Francia.

Tra queste:

    • Toby. Vite da cani e da padroni, Comicout, Milano 2015
    • Match, Renoir Comics, Milano 2015
    • Un oceano d’amore, Renoir Comics, Milano 2015, scritto da Wilfrid Lupano e vincitore
      del Prix de la BD Fnac nel 2015
    • Toby amico mio, Renoir Comics, Milano 2018.

Il suo ultimo graphic novel, realizzato a quattro mani con Bruno Bozzetto (MiniVip e SuperVip. Il mistero del Via Vai, Bao 2018) è recensito sul numero di settembre 2018.

gregorypanaccione.blogspot.com

Condividi.